Home

Organizzazione

> Chi siamo

       - Mission

       - Il Complesso Alario

       - Staff

       - Organi Istituzionali

> Statuto

> Bilancio sociale

Aree di attività

> Formazione

> ApL e Servizio Civile

> Lab

> Attività e Progetti

        - sviluppo locale

        - politiche sociali

        - giovani

> Ricerca e Cultura

Contatti

indirizzo

Fondazione Alario per Elea-Velia 
Viale Parmenide - fraz. Marina | 84046 Ascea (SA)

info@fondazionealario.it

telefono

+39 0974 971197

© 2019 Fondazione Alario per Elea - Velia Impresa Sociale

Proudly created with Wix.com

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey Instagram Icon

KEY WORDS

NEET

Orientamento

Formazione

Occupazione

ENTE DI IV CLASSE NEI SETTORI:

– ambiente

– patrimonio artistico e culturale

– educazione e promozione culturale 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

pagina web Servizio Civile Universale

pagina web Servizio Civile della Regione Campania

Il servizio civile volontario è un'opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico, inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale. Garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, un’importante – e spesso unica – occasione di crescita personale, un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.
Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, assicurando nel contempo una – sia pur minima – autonomia economica.

Con il Dlgs. 6 marzo 2017 n.40 coordinato con il Dlgs. 13 aprile 2018 n.43, il servizio civile da nazionale è diventato universale rafforzando il carattere peculiare di strumento di difesa non armata della Patria. Il nuovo sistema riconosce agli operatori volontari del servizio civile universale impegnati in interventi da realizzarsi in Italia la possibilità di effettuare il servizio, per un periodo di tre mesi, in uno dei Paesi dell’Unione europea, al fine di rafforzare il senso di appartenenza all’Unione nonché di facilitare lo sviluppo di un sistema europeo di servizio civile. In alternativa i giovani volontari, per il medesimo periodo, possono usufruire di un tutoraggio finalizzato alla facilitazione dell’accesso al mercato del lavoro.

NEWS CORRELATE